Turismo: Costiera amalfitana presa d’assalto

La Costa Amalfitana presa d’assalto dai turisti per il ponte del 25 aprile

La Costa d’Amalfi è presa d’assalto dai turisti per il ponte del 25 aprile. Tuttavia, per i residenti, questa festività non rappresenta una liberazione, bensì una vera e propria prigionia in casa propria. Gli abitanti sono costretti a lottare per assicurarsi un posto sui pullman di linea, e spesso devono viaggiare in piedi se hanno la fortuna di trovare un posto libero. Ad Amalfi, al capolinea del servizio di trasporto pubblico, si sono verificati momenti di tensione a causa della ressa per accaparrarsi un posto a bordo per Sorrento.

Sulla Statale 163 Amalfitana, il traffico è in tilt a causa del troppo elevato numero di veicoli in circolazione, nonostante l’entrata in vigore del provvedimento Anas e dell’ordinanza 340 del 2019, che prevedono la circolazione a targhe alterne, e il ritorno degli ausiliari alla viabilità nei punti più critici della Statale. Intorno alle 14, un’ambulanza chiamata per un intervento è rimasta bloccata tra le colonne di auto ad Amalfi.

Il post di un residente della Costiera Amalfitana: “Sconsiglio di venire in auto”

Un residente della Costa d’Amalfi ha pubblicato un post sui social  in cui sconsiglia vivamente l’uso dell’auto per visitare la zona durante il ponte. “Per fare anche solo un chilometro, infatti, ci vuole un’ora, e i parcheggi sono pieni già alle 9 del mattino. La migliore soluzione per chi non può fare a meno dell’auto è quella di lasciarla a Salerno e muoversi con i mezzi del mare. Sto parlando a nome di una comunità intera che cerca di informare del problema, data l’ incapacità della nostra classe politica”.

Foto repertorio

Approfondimenti

Napoli. Troppa attesa, distruggono il pronto soccorso

Ad oggi sono 22 le aggressioni registrate tra gli ospedali dell'Asl Napoli 1 e Asl Napoli 2 Aggressioni verbali e danni al pronto soccorso: in...

Fondi per la Madonna delle Galline, Lucia Vuolo: “Basta attacchi, è la nostra storia”

“Queste immagini sono storia" Dopo la lettera inviata dal sindaco Raffaele Maria De Prisco alla Premier Giorgia Meloni e al governatore Enzo De Luca, interviene...
spot_imgspot_img

RECENTI

Pagani, non si fermano all’alt dei carabinieri: arrestato 18enne

Pagani, non si ferma all'alt dei carabinieri Nella mattinata del...

Napoli. Troppa attesa, distruggono il pronto soccorso

Ad oggi sono 22 le aggressioni registrate tra gli...

Fondi per la Madonna delle Galline, Lucia Vuolo: “Basta attacchi, è la nostra storia”

“Queste immagini sono storia" Dopo la lettera inviata dal sindaco...

Dramma a Sarno: morto giovane studente

Morto studente di Sarno: ancora sconosciute le cause Tragedia a...