A Nocera inferiore carta solidale ad assessori

0
129

Tre assessori della giunta comunale di Nocera Inferiore hanno usufruito della carta solidale erogata dall’Inps

Tre assessori della giunta comunale di Nocera Inferiore, hanno usufruito della carta solidale erogata dall’Inps. Mimma Lamberti Renato Guerritore e il vice sindaco Umberto Iannotti si sono ritrovati nell’elenco elaborato dall’istituto previdenziale, che ha assegnato automaticamente il bonus ai nuclei familiari il cui Isee non supera i 15mila euro, secondo i criteri previsti dalla legge di bilancio 2023 varata dal governo Meloni. 

Il sindaco di Nocera Inferiore, ai microfoni di Tgr Campania, ha dichiarato: “Ci sono vari motivi di inopportunità sulla condotta degli assessori, ma sono persone perbene che hanno capito di aver commesso una leggerezza, hanno chiesto scusa, e per questo li difenderò a spada tratta”.

Non mancano le polemiche su quanto avvenuto accaduto a Nocera Inferiore.

“Mi domando – ha commentato con un lungo post l’ex candidato Sindaco Giovanni D’Alessandro –  ma forse noi dell’opposizione siamo stati troppo duri a contestare quello che è diventato ormai uno scandalo nazionale? Siamo stati eccessivi, scadendo sul personale? Abbiamo mancato di rispetto a qualcuno? Onestamente, non credo proprio.  Da una settimana ci sono 3 assessori che, nonostante la denuncia di alcuni consiglieri dell’opposizione, hanno fatto finta di nulla, addirittura rispondendo a un giornalista di non sapere niente e che c’erano forse problemi d’identità di date di nascita sull’elenco del Comune.

Il Sindaco ha coperto tutto questo. E oggi dice che i tempi di verifica della maggioranza sono diversi da quelli dell’opposizione.  Mah. Strana concezione del tempo. I 3 assessori erano già lì. Sono sempre gli stessi, quelli di una settimana prima. Non ricordavano di averla presa questa benedetta carta? Forse il tempo è servito perché gli tornasse la memoria. Magari capita.

Poi un giornale nazionale rivela i nomi dei 3 assessori e allora salta fuori improvvisamente una loro lettera di scuse al Sindaco, che fa una conferenza stampa ammettendo l’accaduto: i 3 assessori hanno ritirato e usato un contributo statale per le famiglie in difficoltà e per l’acquisto di pane e pasta. Ma sono bravi ragazzi, sono pentiti e restituiranno tutto. Come a scuola. Quella elementare”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here